22 marzo 2011

anobii, il social network dei libri.

Da qualche anno a questa parte, esistono davvero molti social network  creati con lo scopo di comunicare, che poi abbiano anche modificato il nostro modo di relazionarci al mondo e alle persone questa è un'altra cosa ... Comunque, c'è né uno in particolare, e soprattutto per chi come me ama leggere, che mi entusiasma proprio perchè asseconda questa mia passione, sto parlando di anobii. Perchè ti da la possibilità di condividere e catalogare in rete ciò che leggi o ami leggere, discutere, scambiare opinioni, votare libri, recensirli ...

Il nome "Anobii" deriva dal termine: - Anobium punctatum, cioè il "tarlo della carta", è un epiteto che viene metaforicamente usato per indicare chi passa molto tempo sui libri. E' stato creato nel 2005 a Hong Kong e attualmente è diffuso in 15 lingue diverse, tra cui l'italiano. Nella sua versione italiana, vi sono classificati ben 25 milioni di libri (Wikipedia).

Io ci sono iscritta all'in circa da 2 anni, e nonostante all'inizio non capissi la sua reale funzionalità, dopo aver familiarizzato con i suoi meccanismi, mi è piaciuto molto. Non è un blog, quindi le recensioni non sono lunghe e comunque sono opzionali, ci sono le stelline dove puoi far capire quanto ti è piaciuto ciò che hai letto, poi quando vai nei profili degli altri, puoi vedere il grado di compatibilità, tradotto in termini di percentuali con l'utente in questione, e ci sono anche le statistiche, nel senso che puoi visualizzare chi ti viene a vedere.

Oltre ad avere la tua libreria personale, un'altro aspetto molto interessante di questo portale, è il fatto di poterti unire a gruppi che parlano di temi predefiniti dove puoi scambiare opinioni, a volte anche molto accese, su ciò che pensi dell'argomento trattato. Ho notato che chi ama certi autori o generi letterari, li difende a spada tratta ... Però tutto questo è stimolante, perchè se ami discutere di cose del genere, vi è condivisione, ci sono persone pronte ad ascoltarti per davvero e che gli interessa cosa dici ...

E infine, puoi creare un badge da pubblicare nel tuo blog, oltre che creare un collegamento dove, ogni volta che inserisci un libro, compare automaticamente anche su Facebook.

Insomma, merita farci una sbirciatina no? L'URL è:  http://www.anobii.com/

4 commenti:

  1. sai che non sono mai stata su Anobii?? mi hai incuriosita però..... forse ci farò un salto! :P

    RispondiElimina
  2. Anobii è pazzesco.. lo uso solo come "lista dei libri che ho letto", ma è un social network molto carino esteticamente e pieno di funzioni!

    Ps: non sapevo fosse Made in China... quante cose si imparano!! :-)

    RispondiElimina
  3. E' una novità di cui non ne avevo mai sentito parlare. Davvero interessante, grazie per la notizia. Ciao mi chiamo Tiziana

    RispondiElimina
  4. Giulia: A me come social network piace molto, ovviamente è minacciato da Facebook che è + immediato, però vale la pena farci un salto :P

    Marta: eh si, made in china a tutti gli effetti ... ma che trovata è??? :P

    Tiziana: Piacere Francesca e benvenuta nel mio mondo. Se ti piace leggere e sei appassionata di libri provalo, non ne rimarrai delusa :) bac

    RispondiElimina