8 marzo 2011

Il palazzo della mezzanotte, Carlos Ruiz Zafon

Quarto e ultimo libro di Zafon finalmente letto (tra l'altro iniziato durante il mio soggiorno londinese, perchè ovunque vado, non so stare senza leggere un bel libro) ... Questa storia è ambientata a Calcutta intorno ai primi 10 anni del 1900.
In una notte piovosa qualunque, un tenente inglese sacrifica la propria vita per salvare da un destino tragico 2 gemelli, riuscendo a portarli dalla loro nonna. Uno è un maschio e si chiama Ben, l'altra è una femmina e ha il nome di Sheere. Ben viene portato nell'orfanotrofio di St. Patricks, dove trascorrerà la sua infanzia e adolescenza, fino all'età di 16 anni ... Età, dove poi sarebbe diventato adulto e avrebbe fatto dalla sua vita quello che voleva.
Nel frattempo aveva stretto amicizia con altri ragazzi come lui, dove avevano fondato una società segreta chiamata Chowbar Society, e la sede per le loro riunioni si svolgevano in una casa abbandonata soprannominata "Il palazzo della mezzanotte". Questa più che altro era un patto di fratellanza, alleanza, dove tutti quelli che ne facevano parte potevano contare sui loro amici in ogni caso di emergenza e pericolo. Ognuno era bravo e portato per qualcosa, e di conseguenza ognuno era utile con la propria conoscenza.

Comunque durante la festa di addio, dopo 16 anni, la nonna di Ben si ri fa viva col direttore della scuola. Il ragazzo non sapeva di avere qualche legame di parentela con la vecchia signora, ne con la ragazzina graziosa che si era portata dietro, quindi, spinto dalla curiosità, la va a conoscere e la fa entrare nella società segreta.
Da quel momento poi ci sarà un susseguirsi di eventi che metterà in pericolo le loro stesse vite.
Il loro padre, ingegnere di successo, era morto in un incidente, a quanto pare causato intenzionalmente. Egli aveva costruito un collegamento ferroviario, che durante il giorno dell'inaugurazione, prese fuoco causando la morte di più di 300 bambini ... Il fantasma di questo treno in fiamme, sarà il peggior incubo di Sheere e Ben, che alla fine riusciranno a distruggere, o almeno lo farà uno dei due, l'unico che sopravviverà a tutto questo.

Ovviamente anche in questo caso, ho tralasciato particolari e descrizioni dettagliate volutamente, per non svelarvi aneddoti e curiosità che vi avrebbe potuto suscitare la recensione. Forse sono poco obbiettiva, ma anche questo libro mi è piaciuto. Ammetto che è vero, Zafon ha fatto 4 libri tutti molto simili tra loro e con la stessa impronta, ma questo è il suo genere ... allora dovremmo dire la stessa cosa anche di Sophie Kinsella. Io lo trovo uno scrittore valido e vale decisamente la pena avventurarsi nel suo fantastico mondo.

2 commenti:

  1. Ahia, ho letto solo L'ombra del vento.. XD

    RispondiElimina
  2. se ti è piaciuto, leggi anche gli altri ... non ne rimarrai delusa :P

    RispondiElimina