4 gennaio 2012

"Cose che nessuno sa" di Alessandro D'Avenia [frasi]

Finalmente ho finito di leggere "Cose che nessuno sa". A breve farò la recensione. Nel frattempo, per creare un po' di suspense e farvi compagnia nell'attesa del resoconto vero e proprio, vi lascio alcune parole riprese da questo libro che a me hanno fatto riflettere molto, chi sa se anche su di voi hanno lo stesso effetto.

Quando è stata l'ultima volta, ragazzi, che avete perso il sonno pensando al viaggio della vita che vi attende? Quando?. Come invasato, senza aspettare la risposta, fissando gli occhi assetati degli studenti aggiunse: Male! Dovete perdere il sonno sognando il vostro futuro. il sonno lo perdiamo perchè la vita ci fa paura e ci emoziona allo stesso tempo, la vogliamo aggredire e strapparle le sue promesse, ma ne abbiamo paura. Abbiamo paura che ci abbatta, che le speranze restino deluse, che tutto sia stato solo frutto dell'immaginazione. Dovete perdere il vostro sonno pensando al futuro. Non ne abbiate paura. E' segno che state vivendo, che la vita sta entrando in voi. Forse quelle parole le diceva più a se stesso che ai ragazzi, ma si sa che ognuno di noi parla di ciò che non ha.

[Alessandro D'Avenia]

8 commenti:

  1. Ciao bellaaaaa! eccomi tornata!!! questo pezzo del libro di D'Avenia mi ha fatto riflettere molto... è bellissimo! *__* ora devo solo leggere il libro... :P baciiiiiii!

    RispondiElimina
  2. Ma bentornata bella :) ora devi fare un post tutto su Londra, mi raccomando! ah! se ti ha fatto riflettere questa frase ti dico solo che tutto il libro fa riflettere, vale la pena leggerlo! :)
    smack

    RispondiElimina
  3. Eh si, bella frase. E anche bel libro.

    RispondiElimina
  4. FRUFRU ELISA: l'hai letto? :P a me è piaciuto molto :9

    RispondiElimina
  5. Si si l'ho letto, il mese scorso avevo scritto anche un post, ti lascio ilnk, così se ti va di sapere che ne penso dai una sbirciatina! Ciao!
    http://scarabocchidipensieri.blogspot.com/2011/12/cose-che-nessuno-sa-alessandro-davenia.html

    RispondiElimina
  6. Eh il mitico prof. Io non faccio testo...sono invasata dalle sue parole. Ma come fa a scrivere così bene? E soprattutto durante le conferenze staresti ore ed ore ad ascoltarlo. Vabbè basta...:)

    RispondiElimina
  7. FRUFRUELISA: certo che voglio sapere cosa hai scritto, appena ho un po' di tempo vado a leggerlo! :P

    RispondiElimina
  8. LAURA: Aaaaahhhhhhhhhhhaaaa ... ma sei andata a vederlo? anche io lo vorrei tanto, il prof l'è un grande!!! Spero che venga a Firenze, a me lui piace davvero molto e con questo libro si è davvero superato! :P

    RispondiElimina