29 giugno 2012

La Meccanica del Cuore di Mathias Malzieu

La Meccanica del cuore
Mathias Malzieu

Edito da Feltrinelli
Pagine 160
Uscito il 4 aprile del 2012
Prezzo 15 euro

Presentazione: Nella notte più fredda del mondo possono verificarsi strani fenomeni. È il 1874 e in una vecchia casa in cima alla collina più alta di Edimburgo il piccolo Jack nasce con il cuore completamente ghiacciato. La bizzarra levatrice Madeleine, dai più considerata una strega, salverà il neonato applicando al suo cuore difettoso un orologio a cucù. La protesi è tanto ingegnosa quanto fragile e i sentimenti estremi potrebbero risultare fatali. L’amore, innanzitutto. Ma non si può vivere al riparo dalle emozioni e, il giorno del decimo compleanno di Jack, la voce ammaliante di una piccola cantante andalusa fa vibrare il suo cuore come non mai. L’impavido eroe, ormai innamorato, è disposto a tutto per lei. Non lo spaventa la fuga né la violenza, nemmeno un viaggio attraverso mezza Europa fino a Granada alla ricerca dell’incantevole creatura, in compagnia dell’estroso illusionista Georges Méliès. E finalmente, due figure delicate, fuori degli schemi, si incontrano di nuovo e si amano. L’amore è dolce scoperta, ma anche tormento e dolore, e Jack lo sperimenterà ben presto. Intriso di atmosfere che ricordano il miglior cinema di Tim Burton, ritmato da avventure di sapore cavalleresco, La meccanica del cuore è al tempo stesso una coinvolgente favola e un romanzo di formazione, in cui l’autore, con scrittura lieve ed evocativa, punteggiata di ironia, traccia un’indimenticabile metafora sul sentimento amoroso, ineluttabile nella sua misteriosa complessità. [Feltrinelli Editore]

Impressioni: Non so cosa mi aspettassi esattamente da questo libro. Ho letto svariate recensioni dove tutti lo osannavano, mostrando quanto fosse al di sopra di ogni storia mai letta prima e poi la copertina era talmente bella, come bello era il titolo, che sin da subito ho sentito l'esigenza e la curiosità di comprarlo. Il protagonista si chiama Jack, nasce "nella notte più fredda del mondo". La madre, una giovane fanciulla, dopo aver partorito, lo abbandona lasciandolo alle cure di  Madeleine, considerata da tutti una strega, colei che faceva nascere i figli delle prostitute e faceva cose decisamente strane. Jack però aveva dei problemi al cuore, quindi la donna per permettergli di continuare a vivere, gli inserì un'orologio. Il ragazzo passa i primi anni della sua vita rinchiuso nel suo castello, fino a quando un giorno va a fare un giro in paese e incontra lei, la bella e sensuale ballerina andalusa ... e se ne innamora perdutamente al primo sguardo. Ma la loro storia d'amore si coronerà solo dopo svariati imprevisti ... Infatti il ragazzo aveva un rivale col quale scontrarsi e che farà di tutto per portargliela via. Il finale non avrà il lieto fine

Parte bene, ma si perde lungo il tragitto, fino a trasformarsi in qualcosa di troppo melenso [per i miei gusti] ... E' vero, ricorda molto le scene dei film di Tim Burton ... E probabilmente, in una versione cinematografica, queste atmosfere così ovattate e surreali avrebbero una resa maggiore. Insomma a me ha lasciato un po' l'amaro in bocca, ma non so esattamente spiegarne i motivi ... Comunque non mi ha convinto pienamente, perchè se l'idea di fondo è valida e originale, forse andava sviluppata meglio.

Nessun commento:

Posta un commento