27 agosto 2012

Il giardino dei nuovi inizi di Nora Roberts [recensione]

Tra esattamente 3 giorni [cioè il 30 AGOSTO] esce, a cura della LEGGEREDITORE questo libro: 

Nora Roberts
Il giardino dei nuovi inizi

Collana: Narrativa
pp.368 – euro 10,00
 Traduzione di Silvia Demi

Universalmente riconosciuta come “la regina del rosa”, autrice da più di 300 milioni di copie vendute nel mondo, i suoi romanzi sono stati per oltre 170 settimane al primo posto nella classifica del New York Times, Nora Roberts torna finalmente in libreria con una serie ambientata in un hotel dove tutti i sogni diventano realtà.

Lo storico albergo di Boonsboro, nel Maryland, ha visto succedersi guerre e momenti di pace, periodi prosperi e tempi difficili, ha cambiato gestione in diverse occasioni e si è persino vociferato che fosse infestato dai fantasmi. E ora nuovi cambiamenti sono in vista ... Non solo perché i fratelli Montgomery e la loro eccentrica madre hanno deciso di ristrutturarlo, ma anche perché il nuovo progetto coinvolgerà le vite di molti ... Un’ondata di sorprese travolgerà l’intera cittadina, e quando un tocco di rosa si affaccia all'orizzonte, portando una ventata di novità, nessuno dei tre fratelli verrà risparmiato. Ma c’è un altro progetto in cui Beckett Montgomery si è gettato a capofitto: fare innamorare la donna che sta aspettando di baciare da quando aveva quindici anni ...
  
Nora Roberts ha al suo attivo oltre trecento romanzi ed è da sempre presente ai vertici delle classifiche di tutto il mondo. La sua carriera è disseminata di numerosi premi letterari e riconoscimenti ufficiali. Con Leggereditore la Roberts ha pubblicato L’amore ritrovatoUn’ombra dal passato e i primi tre titoli della serie Il quartetto della sposaLa sposa in biancoLetto di roseIl sapore della felicità. Recentemente ha detto di sé: «Non scrivo storie di Cenerentole che sperano che il principe azzurro venga a salvarle mentre se ne stanno sedute in poltrona. Sono donne indipendenti, che ce la fanno anche da sole. Il “principe” è qualcosa in più, un semplice complemento, ma mai l’unica risposta ai loro problemi».

RECENSIONE: Ci sono: Una piccola cittadina, un albergo da ristrutturare completamente e tre fratelli che dopo la morte del padre hanno preso in mano le redini e la gestione della ditta edile che si occupa di tali lavori ... 

Lo scopo di riportarlo in vita ha portato con sè una serie di eventi a catena e di stati d'animo inarrestabili, come per esempio la curiosità e le aspettative degli abitanti, o gli amori che si sono trascinati per lunghi anni senza mai dichiararsi, in particolar modo quello tra Claire [che dopo la morte del marito era tornata a vivere a Boonsboro con i suoi tre figli piccoli] e Beckett, uno dei responsabili di tale progetto. Beckett era innamorato di lei da quando era adolescente, ma non era mai riuscito a dichiararsi ... Ecco, l'albergo è il pretesto e la causa per accorgersi l'uno dell'altro e innamorarsi. Inoltre, nelle stanze e nei corridoi vagava un fantasma di donna, con il quale Beckett, dopo aver capito che non era ostile, ci fa "amicizia", e lei sarà fondamentale tra i due. Ma i pericoli e gli inconvenienti sono sempre in agguato ... per fortuna, i vari personaggi che ruotano intorno a questa storia faranno in modo che gli eventi abbiano il lieto fine.

Ma come andrà a finire? Cosa succederà? Beckett, oltre che di Claire, riuscirà a innamorarsi anche dei suoi 3 figli ancora piccoli? l'albergo tornerà al suo antico splendore? 

Ho letto questo libro tutto d'un fiato [e ho avuto l'onore di farlo prima che uscisse nelle librerie] ... Non conoscevo questa scrittrice e mi è piaciuta, decisamente! Come al solito, non vi ho svelato troppo della trama, per non togliervi il gusto di sapere già tutto in anticipo [cosa che io odio profondamente] comunque ci troviamo di fronte a qualcosa di avvincente, di leggero, di entusiasmante. 

Lo consiglio a tutti quelli che ancora devono partire per le vacanze e vogliono qualcosa da leggere sotto l'ombrellone.

2 commenti:

  1. Mi ero già segnata il titolo del libro quando l'ho visto nel tuo album di libri su FB, ora direi decisamente che ho fatto bene!! :)
    [permettimi una domanda, ma fattiunadomandadattiunarisposta.blogspot.it è il tuo nuovo blog?]
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. brava brava

      quel blog che mi hai chiesto si, è il mio, è un esperimento, volevo qualcosa che non parlasse di libri e l'ho aperto, bisogna solo vedere quanto durerà ... seguimi pure lì se ti va, ovviamente :)

      Elimina