22 dicembre 2012

La spiaggia delle anime di Roberto Alba [recensione]


LA SPIAGGIA DELLE ANIME
di 
ROBERTO ALBA

Editore: Gremese
Collana: Crimen
Pagine: 182
ISBN: 9788884407412
Prezzo: € 7,90


Una storia intrigante dai risvolti misteriosi che si dipana in ben tre assi temporali fortemente intrecciati tra loro.

1938
La stanza di un albergo nell'isola di Rodi è teatro di un efferato omicidio: il corpo del colonnello Ronaldo De Magistris viene ritrovato con una baionetta conficcata in gola, nudo e legato al letto. L'assassino ha rubato dei documenti estremamente importanti, in grado di ripercuotersi sulle stesse sorti dell'imminente conflitto bellico.
Il veliero Principessa Margherita I del conte Paolo Marrone si trova ancorato nel porticciolo di Lindos con a bordo la contessa Mafalda de La Vigne, la sua domestica Giulietta Sacchetti, il marchese Filippo di Acquariella, la moglie Matilde Fernetti, il medico Alessandro Giacchetti, il pittore Adrien Fournier e il mozzo Marcello. Poco prima di salpare, un nuovo ospite si aggiunge a questo gruppo di italiani in vacanza, il quale si trova inesorabilmente invischiato nell'omicidio e in possesso dei documenti rubati: tra di loro si scatena una vera e propria battaglia psicologica per scoprire la verità.

1978
Carlo e Luisa sono in vacanza nel Mar Egeo su una barca noleggiata per l'occasione. Un incidente causa la caduta in mare di Carlo, ma grazie alla prontezza della moglie riesce a salvarsi. Notano un isola poco lontana dove decidono di riposarsi e riprendersi dalla disavventura. Questo luogo scatena delle vere e proprie connessioni psicologiche con persone che in un tempo lontano hanno messo piede sull'isola.

2009
Valerio è un avvocato divorzista, senza legami amorosi, tormentato da sogni ricorrenti e da eventi che sembrano scollegati dalla sua realtà. In seguito all'ultima seduta dalla psicologa, la quale lo ha sottoposto a ipnosi, decide di partire per scoprire la verità su quanto gli sta succedendo. L'isola di Rodi lo metterà di fronte a una verità inaspettata, in grado di chiarire ogni cosa.

Un romanzo avvincente, un puzzle temporale che riesce a incastrarsi perfettamente lungo l'asse della narrazione e a rendere la vicenda ricca di colpi di scena e di punti interrogativi che lentamente riescono a ottenere risposte. La scrittura stessa è attenta e precisa, contribuendo a rendere la lettura molto scorrevole. L'autore unisce mistero, avventura e suspense, dimostrando uno studio accorto della storia, dei miti e di ricerche, conferendo un senso complessivo al romanzo che non si può fare a meno di apprezzare.
Coinvolgente e consigliato a tutti coloro che amano una commistione ben gestita di più generi letterari.

Veronica

Nessun commento:

Posta un commento