7 gennaio 2013

L'acustica perfetta di Daria Bignardi [Frasi]


Ho sempre creduto che tutto dipenda da Noi - quello che proviamo, quello che ci succede.
Ho sempre pensato che si potesse deciderlo, di stare bene o male, di essere contenti o scontenti, felici o infelici, di non farsi scalfire dal male, come ha scelto di fare Klara, come fa Guelfo.
I miei genitori si sono sempre impegnati per essere felici.
Nel loro modo balordo, mi hanno insegnato che questo è ciò che conta: STARE BENE, VOLERSI BENE, FAR QUEL CHE SI VUOLE.
Che il resto viene dopo.

"Chi è felice ha ragione" dice Guelfo citando Tolstoj.
E io mi sono sempre protetto, arrangiato, ho deciso di volermi bene e stare bene, anche quando voleva dire chiudere gli occhi, schivare un problema, evitare un dubbio o un dolore.
Ma non siamo tutti uguali.
Non tutti sono capaci di agire così, se non glielo insegni da piccoli.
E forse non è neanche del tutto giusto.

Non ci avevo mai riflettuto, fino a ora: NON è VERO CHE ABBIAMO TUTTI LE STESSE CARTE IN MANO.

[...]

Il dolore è insensato. Come l'amore.

3 commenti:

  1. Ok, se prima lo volevo, adesso lo voglio fortissimamente!!
    Aspetto con ansia la recensione :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ;) ti piacerà ... Io son rimasta un po' male per il finale. :(

      Elimina
  2. Ciao Francesca,
    anche io l'ho appena finito, sono rimasta mooooolto male per il finale :(
    Sara

    RispondiElimina