14 febbraio 2013

4 Chiacchiere con ... Connie Furnari

Lei è Connie Furnari e ha scritto questo libro:
Stryx 
Il marchio della Strega

Casa Editrice: Edizioni della Sera

Dopo aver vissuto in Inghilterra, Sarah, una potente strega, torna a Salem decisa a ricominciare una nuova vita senza la magia. Inaspettatamente, giunge la sorella minore: Susan, strega intrigante e perversa che ha scelto di passare al lato oscuro per la sete di potere, determinata a sconvolgere l’esistenza di Sarah e degli ignari studenti del liceo di Salem. La vita scolastica si rivela fin da subito molto più dura del previsto. L’unico apparentemente interessato a conoscerla è un giovane dai grandi occhi grigio azzurro: Scott. Il solo ad essere in grado di risvegliare in lei antichi sentimenti che credeva ormai essere assopiti. Ma Salem ben presto comincerà ad essere sconvolta da numerosi delitti inspiegabili, il cui unico filo conduttore sarà un marchio a forma di “S” posto sulle vittime. Le strade della cittadina diventano pericolose trappole mortali, e a Sarah non resterà altro che affrontare il suo oscuro passato per poter salvare le altre giovani streghe e se stessa. 
Ciao Connie, Benevenuta su questo spazio
  1. Presentati ai nostri lettori

    Sono una persona semplice, che ha sempre amato i libri. Le mie passioni più grandi sono la lettura e la scrittura.

  2. Parlaci un po' del tuo romanzo d'esordio "Stryx il marchio della strega".

    Stryx è un romanzo adolescenziale, oramai quasi tutti conoscono la storia in generale: Sarah e Susan sono due sorelle streghe che ritornano a Salem, dopo essere state bruciate al rogo 300 anni prima, costrette a scontare una tremenda maledizione. Ma le strade di Salem sono ancora pericolose, a causa dei loro antichi nemici puritani, i cacciatori ...

  3. Navigando in rete alla ricerca di notizie su di te, ho scoperto che ti sei laureata in Lettere, con una tesi di psicanalisi freudiana sul “racconto perturbante”: un’analisi su come il fantastico interagisca nella vita reale, in modo diverso da persona a persona, fin dalle fiabe dell’infanzia. Interessante. Quanto la tua passione e i tuoi studi hanno influenzato la stesura di questo romanzo?

    Alcuni mi hanno proposto di pubblicare la mia tesi, mi rendo conto che l'argomento è interessante, io l'ho scelto perchè attinente con il mio "mestiere" di scrittrice, volevo analizzare ancora di più il genere horror e paranormale.  E' fondamentale scrivere in buon italiano, quindi raccomando a tutti di studiare la grammatica!

  4. Le tue letture, cioè i libri che hai letto e leggi, sono state determinanti nell'idearlo?

    Certo, come ho già spiegato in altre sedi, mi sono ispirata a La Lettera Scarlatta di Nathaniel Hawthorne, per le scene ambientate a Salem nel Seicento: basta ricordare il primo incontro tra Sarah e Arthur [lo stesso nome del protagonista del romanzo di Hawthorne, per omaggiarlo] ... Mi sono ispirata anche a La seduzione del Male, film sulle streghe di Salem con Winona Ryder. Di Harry Potter ho preso poco, non mi piaceva copiare dalla Rowling, il mio romanzo però contiene moltissime citazioni sul mondo di Hogwarts ... Ho eliminato definitivamente le bacchette, infatti Sarah e le altre streghe usano le mani per fare incantesimi: è una forma più arcaica, la gestualità primordiale della magia.

  5. Mi ha affascinato molto il messaggio che con questo libro vuoi trasmettere riguardo al POTERE: "è che tutte le donne lo posseggono, ma la differenza consiste appunto nel modo in cui si decide di usarlo. Stare dalla parte del Bene o del Male delineerà il tipo di persona che si diventerà “da grande”. " Interessante. Secondo te, quanto attraverso le pagine di un libro si ha la consapevolezza e la possibilità di far riflettere un lettore con le proprie parole?

    I libri sono un potente mezzo di comunicazione, ma bisogna saperli usare. Al giorno d'oggi vengono pubblicati molti romanzi best seller che dopo un paio di anni non ricorderà più nessuno perchè non hanno lasciato nulla ... Magari invece, un lettore legge un libro sconosciuto ma lo ricorderà per sempre.

  6. Quali sono i tuoi progetti per il futuro?

    Sto scrivendo un paranormal ancora incompleto, di cui preferisco non parlare, per scaramanzia. Invece, aspetto risposta per un altro paranormal romance sugli angeli dannati: un romanzo gotico dark, ambientato a Londra durante l'epoca vittoriana, una storia passionale e intensa, ma anche horror... 

    Grazie per avermi ospitata nel tuo spazio, ringrazio tutti i tuoi followers, e ricordo che il mio blog è www.conniefurnari.blogspot.it per chiunque volesse una recensione del proprio libro, uno scambio di banner, un'affiliazione... Ricordo che sono anche correttrice di bozze, una delle più "economiche" in circolazione. ;) Venite a trovarmi, vi aspetto!

Grazie a te Connie!

Nessun commento:

Posta un commento