27 febbraio 2013

Oltre il buio di Alberto Petrosino [recensione]

OLTRE IL BUIO
di Alberto Petrosino


Editore: Casini Editore
ISBN: 9788879052214
Prezzo: € 12,90


Quattro ragazzi, Seth, Leo, Eva e Moan, si ritrovano incatenati in una stanza buia, senza più nessun ricordo delle loro vite. Si risvegliano e iniziano lentamente a rendersi conto della loro situazione, reagendo in maniera diversa ed esternando inconsapevolmente dei lati del loro carattere.
Seth è razionale, Leo calmo, Eva timorosa, Moan sarcastica.
Per cercare di riattivare i loro ricordi, Seth propone di raccontarsi delle storie: secondo la sua teoria, questo potrà essere un modo per risvegliare se stessi dall'oblio in cui sono caduti. Solo due di loro arriveranno in fondo a questa esperienza, che la narrazione dimostrerà essere lontana dalla realtà. Un romanzo che si evolve in maniera inaspettata: i particolari che mano a mano emergono dalle storie raccontate dai personaggi del racconto contribuiscono a rendere sempre più lontana la soluzione dell'enigma.
Proprio queste storie sembrano essere assolutamente distanti dalla situazione che si trovano a fronteggiare i quattro protagonisti. Ma in realtà forniscono degli importanti suggerimenti per svelare il mistero che li ha letteralmente travolti, lasciandoli senza memoria..
Una scrittura pulita e precisa mette in scena una storia particolare, in cui la vita e la morte diventano le uniche vere protagoniste.
Non aggiungo altro per lasciare a chi vorrà la possibilità di scoprire un romanzo difficilmente etichettabile e con un finale lontano, almeno secondo la mia esperienza di lettura, dalle aspettative iniziali.
Nella parte finale del libro, Alberto Petrosino racconta come è nato il suo romanzo e quale incontro fortunato ha permesso di realizzare il sogno di pubblicare il suo lavoro.

L'autore

Alberto Petrosino nasce a Livorno nel 1985. Figlio unico, trascorre calde giornate estive in un campeggio sulla costa etrusca, tra amicizie che resistono allo scorrere del tempo e amori marchiati per sempre a fuoco nel suo cuore. È alle medie che comincia a interessarsi a giochi, hobby e letture che lo avvicinano al mondo Fantasy. La passione per l'universo fantastico cresce di anno in anno, portandolo a scrivere racconti in grado di condurlo in un luogo incantato dal quale non vorrebbe mai far ritorno. La scrittura diventa uno strumento che crea un ponte tra vita e immaginazione. Frequenta la facoltà di Psicologia di Firenze, specializzandosi in Psicologia Sociale e delle Organizzazioni. Pian piano si rende conto che scrivere è un modo per vivere nuovi sogni, poiché quelli degli altri a volte non bastano. È fidanzato con Alessia, una splendida ragazza dagli occhi smeraldo conosciuta in quel campeggio sulla costa etrusca, ed è felice.

Veronica

Nessun commento:

Posta un commento