17 marzo 2013

Vita, morte, miracoli di un uomo qualunque di Matteo Deraco [recensione]

Vita, morte, miracoli di un uomo qualunque
di
Matteo Deraco


Editore: Sovera edizioni
Collana: Narrare
Pagine: 81
ISBN: 9788866520368
Prezzo: € 9,00


Matteo è un ragazzo come tanti, alle prese con la perdita del lavoro e con la scelta di lasciare la ragazza, Chiara. Matteo e Chiara discutono della loro storia e proprio quest'ultima cerca in ogni modo di capire le ragioni di questa separazione. Il protagonista è sicuro della sua decisione, non vuole sentirsi imprigionato in un rapporto senza scambio reciproco, senza comprensione, ma tanta recriminazione.
Per superare il momento e riprendere in mano la propria vita decide di partire come animatore turistico, attività in cui ha già maturato esperienza, in un villaggio, il Torre Oliva, a Sapri. Una sfida, in quanto dovrà lavorare in una zona di villeggiatura frequentata quasi esclusivamente da habitués, i quali si aspettano animatori non troppo "animatori", che riescano a rispettare la loro tranquillità.
L'esperienza al Torre Oliva sarà importantissima per Matteo: conoscerà da subito persone e compagni speciali; riuscirà a distinguersi nel suo lavoro e a gestire al meglio la stessa squadra di animatori, addirittura meglio di un capo.

Una storia di vita di un uomo qualunque, che cerca di trovare il suo posto nel mondo, senza lasciarsi risucchiare dalle difficoltà, dalla routine, dalla mancanza di emozioni forti e profonde. La stessa separazione da Chiara rappresenta un tentativo di rinascita, che arriverà a compimento grazie all'esperienza di lavoro come animatore.

Un percorso che l'autore infarcisce di numerose citazioni: da Baciami ancora a Donnie Darko (profondo e quasi delirante lo sfogo rivolto a Roberta Sparrow), da Ligabue ai Negrita, fino a Bukowski. Peccato per alcune imprecisioni nello scrivere, che magari ai più non impediranno di apprezzare questo libro, ma hanno ostacolato la mia esperienza di lettura, impossessandosi, a volte, della mia attenzione.
Un libro che comunque riesce a distinguersi per i contenuti e che riuscirà a fare breccia nei cuori, soprattutto, di tanti giovani.

Veronica

Nessun commento:

Posta un commento