27 aprile 2013

La punizione del romanzo di Danila Passerini [recensione]

LA PUNIZIONE DEL ROMANZO
di
Danila Passerini

Editore: L'Erudita
Pagine: 170
ISBN: 9788867700288
Prezzo: € 15,00


Il romanzo è ambientato nel futuro, precisamente nel 2041, segnato da un cambio di rotta nelle dinamiche sociali e civili. Il mondo è guidato da principi di solidarietà e altruismo, rispettati da tutti gli esseri umani: la Terza guerra mondiale ha posto l'umanità intera di fronte a una scelta necessaria di cambiamento per ricostruire, sopravvivere e non ricadere negli errori del passato. 
Filippo è un ragazzino di sedici anni, piuttosto restio nei confronti di questo modo di vivere totalmente per gli altri. L'atteggiamento di ribellione che lo contraddistingue si esterna in tutte le situazioni della quotidianità: scuola, compagni, famiglia. Da quest'ultima soprattutto si sente estraneo, in quanto la preoccupazione dei genitori è completamente assorbita dalle difficoltà della figlia prediletta, Maristella: caricata di troppe aspettative e responsabilità esplode, fino a chiudersi in se stessa e  smettere di parlare.
Durante una lezione su I Promessi Sposi, Filippo esterna la sua insofferenza verso personaggi come Renzo e Lucia, a parer suo, senza alcunché di speciale; messo sotto pressione dall'insegnante, si sfoga con una compagna, Eleonora, la ragazza di cui è innamorato, ma non riesce a dichiararsi. Il giorno dopo la sorprende nei corridoi della scuola con Andrea, il suo ragazzo, e ciò porta Filippo ad aggredire il compagno, incurante delle conseguenze. Le conseguenze non tarderanno ad arrivare e Filippo sarà spedito per punizione in un romanzo, ma non in uno qualsiasi, proprio ne I Promessi Sposi, per interpretare la parte dell'unico personaggio, secondo lui, degno di considerazione: Don Rodrigo. 
Regola da seguire: non tradire lo svolgere degli eventi, seguire esattamente la vicenda come Manzoni l'ha descritta, pena il non ritorno alla realtà.

L'autrice immagina un futuro utopico, in cui regna la pace e ognuno si adopera nell'aiutare gli altri. 
Filippo è il protagonista ribelle costretto a imparare una lezione importante nella maniera meno canonica.  
Il lettore è catapultato nel romanzo storico de I Promessi Sposi e segue con grande curiosità le vicende che vedono protagonista Filippo/Don Rodrigo, che dovrà impegnarsi nel mantenere fedele nelle azioni il suo personaggio. 
Sono stata catturata dalla storia, raccontata in maniera brillante da Danila Passerini, che oltre a essere coinvolgente è divertente. Le situazioni che si susseguono obbligano il protagonista a inserirsi in un'epoca storica che sarà in grado di insegnargli tanto, più di quanto lui stesso avrebbe mai  immaginato.

"Che ne sai tu signorino, con le tue belle mani bianche che non hanno mai lavorato un solo giorno, di che cosa è fatta la vita di noi comuni mortali. Che cosa credi che sia: un romanzo? Una di quelle belle poesie sdolcinate che leggi alle tue dame? No, caro mio, la vita è fatica, impegno, sudore, dolore. [... ]". (p. 124)

Molto apprezzata la scelta della spedizione punitiva di Filippo direttamente nel romanzo I Promessi Sposi, pietra miliare della letteratura italiana, per interpretare il cattivo. Il protagonista si troverà continuamente a prendere delle decisioni, scontrandosi con la sua natura e quella del suo personaggio Don Rodrigo, che si rivelerà molto diverso dalle sue aspettative.
L'idea chiave de La punizione del romanzo è apprezzabile in tutte le sue componenti: la difficoltà di ambientazione in un romanzo così importante come quello di Manzoni; l'immaginare una realtà futuristica fuori dalla nostra attuale concezione, ma in ogni modo auspicabile; far convergere il protagonista con un personaggio spregevole come Don Rodrigo. Il tutto è favorito dall'ottima scrittura dell'autrice e da dialoghi vivaci e divertenti, che portano a confrontarsi l'uomo del XXI secolo con l'uomo del Seicento.
Assolutamente consigliato!

Danila Passerini, nata a Bologna il 2 gennaio 1957, vive ad Aosta con la famiglia, il cane Lo Zar e la tartaruga Martina. Insegna letteratura italiana e storia all'Istituto tecnico-professionale Corrado Gex. 

Veronica

8 commenti:

  1. Ringrazio Veronica per la competenza e la passione che la sua recensione mi ha trasmesso. Per gli autori emergenti voi siete un punto di riferimento :)

    RispondiElimina
  2. Grazie a te Danila! Il libro è davvero coinvolgente e originale... Una lettura piacevole e divertente!

    RispondiElimina
  3. Non riesco a trovare questo libro da nessuna parte.. :( Spero di riuscirci presto perché mi incuriosisce moltissimo e tutti ne straparlano bene!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. davvero non lo trovi? :( Prova a contattare direttamente la Casa Editrice l'erudita.

      Elimina
  4. Per Frannie: trovi sicuramente il libro in IBS.it, oppure lo devi far arrivare nella tua libreria di fiducia. Ringrazio tutti quelli che mi vorranno leggere per la pazienza nella ricerca, purtroppo quando non si è supportati da una grande casa editrice non si gode di una distribuzione capillare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Danila per la disponibilità e la cortesia

      Elimina
    2. Grazie Danila! Lo farò sicuramente, non vedo l'ora di leggerlo! :)

      Elimina
  5. Salve prof... complimenti, leggerò il suo libro. Fatiha

    RispondiElimina