16 maggio 2013

Shopgirl di Steve Martin [recensione]

SHOPGIRL
di
STEVE MARTIN

Editore: Einaudi
Collana: Super ET
Traduzione: Gioia Guerzoni
Pagine: 144
ISBN: 9788806180591
Prezzo: € 9,00


Mirabelle è una ragazza di ventotto anni che lavora al reparto guanti di un grande magazzino di Los Angeles. Le sue giornate trascorrono tutte uguali: da dietro quel bancone, dove pochi clienti si avvicinano, sbircia le vite degli altri e fantastica sulla sua; la sera rientra nel suo piccolo appartamento dove ad attenderla c'è solo il gatto.
Una sera, in una lavanderia, incontra Jeremy, un ragazzo poco accorto, ingenuo e all'apparenza senza un vero scopo nella vita. Escono insieme e il disagio di Mirabelle è papabile: desidera qualcuno che la ami e la protegga e, non avendo che Jeremy, tenta un avvicinamento fisico. La notte non va come la protagonista crede e sceglie di prendere le distanze.
L'incontro con un affascinante cinquantenne risveglia Mirabelle, che si lascia corteggiare e a tratti "usare", sperando di riuscire a costruire una relazione in cui il dare e l'avere si equivalgano.
Il capitolo su La Conversazione rivela quanto sia difficile capirsi, quando gli intenti iniziali non sono proprio gli stessi:

- Penso di doverti dire alcune cose. Forse non sono pronto per una relazione in questo momento -. Non parla a Mirabelle, ma all'aria, come se avesse appena scoperto la verità su di sé e per caso la esprimesse ad alta voce.
- Hai passato un brutto periodo con il divorzio, - dice Mirabelle.
Comprensione, Per Ray Porter, è un buon segno. La ragazza ha capito perfettamente che non sarà mai una relazione a lungo termine. Ray prosegue: - Ma adoro uscire con te e voglio continuare a farlo.
- Anch'io, - dice lei. Mirabelle crede che lui le abbia detto di essere lì lì per innamorarsi di lei, e Ray crede che lei abbia recepito la sua intenzione di non fidanzarsi con nessuno.
[...]

La storia fra Mirabelle e Ray continua per molto tempo e Ray dà a Mirabelle tutto quello di cui ha bisogno, tranne l'amore. Questo perché non riesce ad aprirsi fino in fondo e pensa che la ricerca della persona che riuscirà a fare breccia nel suo cuore e a farlo cambiare davvero sia ancora un processo in divenire.

Steve Martin è un grande attore e un ottimo scrittore: riesce a creare questo piccolo capolavoro che racconta quanto possa essere complicata una relazione, soprattutto se le persone coinvolte non riescono a comprendersi. I personaggi sono presentati con grande accuratezza e analizzati in modo da creare nella mente di chi legge un'immagine molto precisa di ciascuno di loro. 
In libro si concentra sull'attesa, sulle aspettative e sulla ricerca di qualcosa che si scontrano con le aspettative dell'altro:
Mirabelle attende una persona che possa farla sentire finalmente amata; Ray vuole Mirabelle, ma non una relazione seria con Lei.
Malinconico, introspettivo, triste, tenero, coinvolgente e capace di infondere speranza.

Dal romanzo è stato tratto il film, uscito nel 2005, con gli attori: Steve Martin, Claire Danes e Jason Schwartzman.

 Veronica 

Nessun commento:

Posta un commento