22 novembre 2013

Per dieci minuti di Chiara Gamberale [Frasi]

Certo, sto scoprendo che le persone smarrite hanno un istinto eccezionale per trovarsi fra di loro, facendo lo slalom attraverso le famiglie felici, le coppie che funzionano, quelle che non funzionano più ma comunque vanno avanti, le loro dolci abitudini nel weekend. Però quel vuoto, mentre fra persone smarrite ci teniamo strette, non è detto che s'asciughi: quasi sempre s'allarga.
Chissà perché certi abbandoni sono così netti e certe riconquiste così vaghe. 
Una minore intensità di aspirazioni senza dubbio permette una maggiore coincidenza con la propria vita. 
Si diventa così sordi, quando la paura di perdersi supera la voglia di trattenersi... 
Evidentemente i posti, proprio come le persone, si accendono e rivelano di essere al mondo non solo perché c'è spazio, ma perché hanno un senso, solo quando siamo disponibili a capirlo. Quando abbiamo bisogno di loro.
Quando fanno qualcosa per noi, gli altri ci consegnano o ci tolgono un'occasione?
Chi lo sa. Non lo sappiamo noi, che affidiamo quel qualcosa agli altri, che fanno quel qualcosa per noi.  
Perché è davvero perverso l'amore.
Quando c'è, parli con una sola persona di tutte le altre. 
Quando entra in crisi, parli con tutte le altre di una sola persona.
L'unica con cui, a parlare, non riesci più.
E giorno dopo giorno ecco che non è più davvero una persona: a forza di parlare di lei anziché viverla, diventa un puntino. Un ologramma.
Qualcosa di indistinto, di ingannevole, di fatuo.

A breve, su questo spazio, la recensione!

2 commenti:

  1. Un libro che voglio leggere assolutamente...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e che io ti consiglio di leggere assolutamente :)

      Elimina