18 febbraio 2014

Tutto quello che avremmo potuto essere io e te, se non fossimo stati io e te di Albert Espinosa [frasi]

Tutto quello che avremmo potuto essere io e te se fossimo stati io e te 
di Albert Espinosa

Già da piccolo pensavo che il sonno ti allontana dal mondo, ti rende immune ai suoi assalti. Si può solo aggredire qualcuno che è sveglio, con gli occhi bene aperti. Quelli che, come me, spariscono mentre dormono, sono inoffensivi.
Mia madre diceva che l'età vera è quella dello stomaco e della testa. Che le rughe sono solo il risultato delle preoccupazioni e della cattiva alimentazione. Ho sempre pensato che avesse ragione, e così ho cercato di preoccuparmi poco e di mangiare bene. 
Scoppiai in lacrime. Bellissima, questa espressione. Non diciamo "scoppiai a mangiare" o "scoppiai a camminare". Si scoppia a piangere o a ridere. E credo che valga la pena ridursi in pezzi per quel genere di emozioni. 
Il tempo si riduce a un soffio, quando dormi, e questa cosa mi ha sempre sconvolto. Sempre se dormi bene, ovviamente. 
Sono bellissime le espressioni che appaiono sul nostro volto quando ci dedichiamo a ciò che amiamo.
Non si può mai sapere quello che si troverà dietro a una porta. E forse la vita è proprio questo: Un continuo abbassare maniglie. 
Mia madre sosteneva che gli SMS condensavano grandi verità  in pochissime parole. La gente faceva i salti mortali per esprimere ciò che sentiva senza dover spendere troppo. LA CONCISIONE EMOTIVA.

Nessun commento:

Posta un commento