27 aprile 2015

L'amore che ti meriti di Daria Bignardi [recensione libro]

L'amore che ti meriti
di Daria Bignardi

Mondadori Editore
247 pagine
18 euro
uscito nel 2014

Dopo 30 anni Alma decide di raccontare alla figlia Antonia il passato della sua famiglia: La donna da giovane perde il fratello Maio, diciassettenne, ha problemi di droga. Il padre, affetto da depressione, dopo la scomparsa improvvisa del ragazzo si toglie la vita. La prima, ormai adulta, sposata e realizzata nel lavoro, continua a credere di essere la responsabile della sua tossicodipendenza dopo avergli chiesto, per gioco, di provarla insieme. La seconda, scrittrice di gialli, fidanzata con Leo, incinta di sei mesi, decide allora di partire da Bologna (la città in cui vive) per Ferrara e indagare su tale vicenda. Una volta lì riesce a scoprire e ricostruire la notte in cui tutto cambia e a fare i conti con l'eredità emotiva di sua madre.

La struttura narrativa si alterna in capitoli brevi e la trama viene narrata da 2 punti di vista differenti: Una ancorata al passato (Alma ripercorre la sua giovinezza e quel che è stato), l'altra proiettata verso il presente (Antonia che aspetta un bambino guarda solo avanti, alla sua storia con Leo, ma al tempo stesso desidera liberare la genitrice dai sensi di colpa che si porta dentro ponendo fine al mistero che la avvolge da sempre). 

Il messaggio è velato, aleggia tra le pagine, si nasconde nelle parole. Se da un lato riesci ad avere un senso ben chiaro dei fatti, alla fine ti poni comunque questo gran interrogativo: qual è l'amore che ti meriti? 

L'amore che ti meriti a volte passa attraverso varie soglie del dolore, ma il dolore quando costringe a fare i conti (con se stessi o gli altri) e resiste a tutte le intemperie, è capace di renderci liberi.

Io non lo so come sto, non ci voglio pensare. Certe volte è meglio non saperlo, come stiamo. 

Francesca

2 commenti:

  1. Faccio un po' fatica a lasciarmi incuriosire da libri scritti da personaggi famosi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ti può consolare, anche per me è lo stesso. Inoltre, nutro per Daria Bignardi dei sentimenti contrastanti. A volte non sopporto il suo lato televisivo... Mi piace però sentirla parlare dal vivo. E' una persona piena di entusiasmo, ha tante cose da dire. Questa storia, più di altre scritte da lei mi è piaciuta. L'ho trovata un'opera matura, che lascia spazio alla riflessione sul senso stesso dell'amore che ci meritiamo, se ce lo meritiamo. Io ti consiglio di darti una possibilità...

      Elimina