27 luglio 2015

Wayward Pines - Il bosco di Blake Crouch [recensione]

WAYWARD PINES - Il bosco 
di
Blake Crouch


Editore: Sperling & Kupfer
Collana: Pandora
Traduzione: Stefano Di Marino
Pagine: 340
ISBN: 9788820057404
Prezzo: € 16,90
Il passato è storia. Il domani è un mistero. L'oggi è un dono. Per questo si chiama presente. Lavorate duro, siate felici e godetevi la vita a Wayward Pines!
Ethan Burke ha cominciato la sua vita a Wayward Pines con Theresa e Ben. Quest'ultimo frequenta misteriose lezioni a scuola guidato dall'insegnante Megan Fisher, la quale prepara i più giovani ai principi basilari che regolano il nuovo assetto sociale e politico dei superstiti di un'umanità evolutasi completamente negli abbie. Queste creature sono da pochi conosciute: il resto della popolazione ne ignora l'esistenza e, per questo, auspica segretamente la possibilità di tornare alle vecchie vite, o almeno, di lasciare quello strano posto, considerato come una prigione.
Alcuni, definiti i vagabondi, si ritrovano in un posto segreto, per parlare del passato e fantasticare su un futuro diverso. Lo sceriffo è chiamato a indagare sull'omicidio della figlia di David Pilcher, Alyssa, la quale aveva ricevuto l'incarico di spiare i ribelli e rivelarne intenzioni e identità al padre.
Ethan scopre che la sua ex partner, Kate Hewson, ne è il capo e comincia a sospettare di lei e della sua cricca. 

Questo secondo capitolo si concentra soprattutto sulle indagini dello sceriffo, che si trova in più di un'occasione a fare i conti con scelte difficili. Adesso che sa la verità, deve decidere se condividerla con la famiglia e con il resto degli abitanti dell'ultima città esistente sulla Terra. Man mano, si concretizza un'immagine di David Pilcher che lo spaventa e lo costringe a soluzioni estreme: quest'uomo si presenta come Dio e salvatore, quindi unico al quale spetta l'ultima parola sul destino di tutti. Non ha scrupoli e lo vediamo da alcuni estratti che ripercorrono gli ultimi momenti con la moglie e la figlia prima dell'animazione sospesa. Quando ha il sentore di un pericolo che possa mettere a repentaglio il segreto della propria "arca" agisce senza rimorso e con determinazione.
Un altro personaggio entra nel vivo della narrazione, Adam Tobias Hassler, capo di Ethan: ha uno strano legame con Pilcher e fa parte del gruppo di emissari, spediti in ricognizione per determinare cosa sia rimasto della razza umana e del mondo. Nei suoi diari, ricorda una donna con la quale ha un rapporto sentimentale molto profondo; questa, non è altro che Theresa.

Blake Crouch, dopo un primo libro più introduttivo, catapulta il lettore nel vivo della storia, sempre più adrenalica e dai contorni del thriller. Oltre a dover scoprire l'assassino di Alyssa, si rafforza molto l'empatia con Ethan Burke, costretto a fare i conti con un segreto che, se rivelato, potrà avere delle conseguenze inaspettate per la stessa sopravvivenza dei pochi esseri umani rimasti sulla Terra. La verità tanto agognata e cercata, finirà per rafforzare la sensazione di non avere via d'uscita o diventerà simbolo di libertà?


Veronica

Nessun commento:

Posta un commento