27 gennaio 2016

Le domande di Brian di David Nicholls [frasi]

LE DOMANDE DI BRIAN
di 
David Nicholls


"Voglio essere in grado di ascoltare sonate per pianoforte e sapere chi le esegue. Voglio andare a concerti di musica classica e sapere quando si deve applaudire. Voglio poter capire il jazz moderno senza che mi sembri un terribile sbaglio, e voglio sapere chi sono di preciso i Velvet Underground. Voglio  essere completamente impegnato nel Mondo delle Idee, voglio comprendere i sistemi economici complessi e cosa ci vede la gente in Bob Dylan. Voglio possedere ideali politici radicali ma umani. Voglio essere ben informato e tenere dibattiti appassionati, ma fondati su solide argomentazioni, attorno a tavoli da cucina in legno, dicendo cose come «specifichi meglio i suoi concetti!» e «le sue premesse sono chiaramente capziose!» per scoprire all'improvviso che è sorto il sole e abbiamo passato l'intera notte e parlare. Voglio usare con sicurezza parole come "eponimo" e "solipsistico" e "utilitarista". Voglio imparare ad apprezzare i vini pregiati, e i liquori esotici, e i buoni whisky di malto e imparare a berli senza fare la figura dell'idiota, e mangiare cibi strani ed esotici, uova di piviere e aragosta alla termidoro, cose che suonano a malapena commestibili o che non riesco a pronunciare.Voglio fare l'amore con donne bellissime, sofisticate e dall'aria intimidatoria, alla luce del giorno o addirittura con la luce accesa, lucido e senza paura, e voglio parlare correttamente molte lingue, magari anche una lingua morta o due, e portarmi sempre dietro un taccuino rilegato in pelle su cui scrivere pensieri incisivi, osservazioni e qualche occasionale verso poetico. Ma soprattutto voglio leggere libri: libri spessi come mattoni, libri rilegati in pelle fatti di carta incredibilmente sottile e con quei nastrini viola per tenere il segno; libri economici di poesia, impolverati, di seconda mano, libri incredibilmente costosi, saggi incomprensibili importati da università straniere. A un certo punto mi piacerebbe concepire un'idea originale. E mi piacerebbe essere ammirato, o addirittura amato, ma dovrò aspettare e vedere. Per quanto riguarda il lavoro non so ancora bene cosa voglio fare, comunque qualcosa che non disprezzi, che non mi faccia star male e che non mi lasci preoccupato tutto il tempo per i soldi. E queste sono cose che l'istruzione universitaria mi darà".
A breve, su questo spazio la recensione!


Veronica

Nessun commento:

Posta un commento