3 giugno 2018

Riepilogo del mese di maggio

Mese di maggio uguale Salone del libro di Torino: ogni anno aspetto con trepidazione questo evento, che mi permette di partecipare a molti incontri, conoscere voci nuove e vedere per la prima volta autori di cui ho letto libri che mi sono piaciuti o ancora non ho letto nulla.
Fra gli ospiti: Pierric Bailly, Guillermo Arriaga, Alice Sebold, Joel Dicker, Fernando Aramburu, Sacha Naspini ed Herta Muller.
A inizio mese c'è stato anche il Festival degli Scrittori - premio Von Rezzori, che ha portato a Firenze Margaret Atwood, che ha tenuto una lectio magistralis presso il Cenacolo di Santa Croce: tema dell'incontro la scrittura, analizzata attraverso tre carte dei tarocchi: LA PAPESSA, LA RUOTA DELLA FORTUNA e LA GIUSTIZIA, che corrispondono a tre aspetti del romanzo, l'inizio, la metà e la fine. Una vera emozione ascoltarla, scoprire un po' di più sui suoi studi, i suoi trascorsi e l'approccio con la parola scritta.
In questa esperienza mi ha accompagnato Alessandra, che oltre a essere una libraia molto preparata e appassionata, scrive qualche recensione che ho la fortuna di pubblicare sul blog. Ci siamo entrambe avvicinate all'autrice con il romanzo più famoso, Il racconto dell'ancella e ne abbiamo approfondito la conoscenza leggendo io L'Altra Grace e lei Fantasie di Stupro.

L'Altra Grace di Margaret Atwood
Grace Marks è accusata di complicità nell'omicidio del suo padrone Thomas Kinner e della governante, nonché amante, Nancy Montgomery.
Ormai in carcere da molto tempo, ha l'occasione di raccontare la sua storia a un giovane psichiatra, chiamato ad analizzarla dal reverendo Enoch Verringer, a capo del "comitato per la grazia a Grace Marks", al fine di dimostrarne l'estraneità ai fatti. Le sedute giornaliere lasceranno il medico Simon Jordan completamente affascinato dalla donna, incapace di ricordare la dinamica dei fatti e quindi di svelare la verità che tanto si attende di conoscere.


Fantasie di stupro di Margaret Atwood
Titolo originale Dancing Girls and Other Stories, sicuramente più pertinente della traduzione.
Una raccolta di racconti, legati tra loro dal filo rosso del non detto, incentrati sulla figura femminile e sulla difficoltà di muoversi nell'universo emotivo e relazionale: tra i temi, insicurezza, precarietà, tenacia e umanità.
Tra carriere in stallo e studi agli sgoccioli, viaggi riparatori e brughiere azzurre, ci sono molte anime infreddolite, rese distanti a causa della paura della vita che nessuno ha saputo spiegare loro e nella quale sguazzano come turisti incerti.


Ripley Boogle di Robert Mcliam Wilson
Il romanzo d'esordio scritto all'età di ventitré anni torna nelle librerie italiane nella pubblicazione di Fazi editore.
L'autore descrive un personaggio complesso, legato a esperienze del suo passato, che si presenta a un pubblico raccontando la propria vita nei minimi dettagli, dalla nascita, ai dispiaceri, alle conquiste, ai desideri, alle emozioni, fino all'inesorabile discesa. Per coloro che hanno conosciuto Robert Mcliam Wilson con Eureka Street, Ripley Boogle è una storia da recuperare.

Riepilogando...
1. L'altra Grace di Margaret Atwood
2. Fantasie di stupro di Margaret Atwood
3. Ripley Boohle di Robert Mcliam Wilson

Veronica

Nessun commento:

Posta un commento